n. 66/2003, il riposo di 24 ore consecutive può essere fissato in un giorno diverso come riposo compensativo. Presa di posizione della CONSAP, Segreteria Provinciale di Roma, all'Ufficio Presidenziale delle Polizia di Stato - Quirinale, dove il prossimo avvio di personale delle vigilanze per partecipare ai cicli formativi sulla sicurezza suoi luoghi di lavoro negherà agli stessi il diritto alla fruizione del primo riposo settimanale. Costituzionalmente legittima la disciplina del decreto anti-scarcerazioni 17 del dpr 395/95 contempla la possibilità, per il dipendente che ne faccia richiesta, di assentarsi per brevi periodi durante la giornata di lavoro.La concessione di tale istituto è subordinata ai seguenti presupposti:- formulazione della richiesta in tempo utile a consentire l’adozione delle necessarie misure organizzative;- durata massima non superiore alla metà dell’orario di lavoro del turno di servizio giornaliero programmato;- durata complessiva non superiore a 36 ore nel corso dell’anno solare;-  recupero delle ore non prestate entro il mese successivo.La competenza a valutare le domande di permesso breve è rimessa al capo dell’ufficio.RIPOSO COMPENSATIVOÈ regolamentato dall’art. Post su Taglio riposo settimanale scritto da consapromapolizia. A definire le modalità di fruizione del riposo compensativo Polizia di Stato … 13, d.P.R. La Corte di Giustizia si è pronunciata su istanza del Consiglio di Stato belga che ha chiesto di chiarire le disposizioni del regolamento n. 561 del 2006 con particolare riferimento alla sussistenza di un divieto implicito di effettuare il periodo di riposo settimanale regolare a bordo del veicolo. Sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea nella … Polizia di Stato di Latina: resoconto settimanale dei controlli. 2, L. 260/1949 e successive modificazioni, devono considerarsi giornate festive il primo giorno dell’anno; il 25 aprile (festa della Liberazione); il giorno di lunedì dopo Pasqua; il 1° maggio (festa del Lavoro); il 15 agosto (Assunzione); il 1° novembre (Ognissanti); l’8 dicembre (Immacolata Concezione); il 25 dicembre (Natale) ed il giorno 26 dicembre.Secondo quanto previsto dall’art. In quest’ultima ipotesi il dirigente autorizza il periodo di godimento del congedo ordinario in relazione alle esigenze di organizzazione del servizio. L’accordo nazionale quadro polizia di stato (ai sensi dell’articolo 3, commi 3 e 7, del D.L. servizio continuativi, qualora il giorno di riposo settimanale ovvero il giorno libero coincida con una festività infrasettimanale, ha diritto ad un ulteriore giorno … 18 del dpr 254/99 prevedono le ipotesi tassative nelle quali è autorizzabile il pagamento sostitutivo del congedo ordinario, maturato e non fruito (cessazione dal servizio per infermità o per dispensa dal servizio disposta dopo il collocamento in aspettativa per infermità; decesso e motivate esigenze di servizio).Si richiamano in proposito le disposizioni diramate sul punto dal Servizio T.E.P. Avvio del procedimento per l’assunzione di 1851 allievi agenti della Polizia di Stato; 9 Dicembre 2020 Pubblicazione bando di concorso 519 Vice Sovrintendenti della Polizia di Stato; 23 Ottobre 2020 Contratto di lavoro ed altro – Esito videoconferenza con il Capo della Polizia 1, d.P.R. Anomalie autovelox: niente danno erariale se si differisce l'avvio delle multe La disciplina e le modalità di fruizione . 164 (contratto di lavoro terzo quadriennio normativo Polizia). D.P.R. La discutibile e arbitraria scelta della giornata che… 18 del dpr 164/2002, dove viene stabilito che, qualora indifferibili esigenze di servizio non rendano possibile la completa concessione del congedo ordinario entro il 31 dicembre, la parte residua deve essere fruita entro l’anno successivo. 14/05/2002 nr. 18, d.P.R. 8, co. 1, lettera a), A.N.Q. Prot. Emanato il regolamento per... Istanza di riconoscimento della decorrenza della promozione per merito straordinario al ruolo di vice sovrintendente della Polizia di Stato - sentenza della Corte... Ricorsi – concorso 614 posti da Vice Ispettore 2018, Commissione per il personale del ruolo degli ispettori della Polizia di Stato, La Questura ha l’obbligo di rettificare i dati errati, Decreto Ristori bis: le novità su appello penale e prescrizione, Più sicura la gestione dei conti correnti, CNEL – Consiglio Nazionale Economia e Lavoro, Tutela dei lavoratori, sindacati e sicurezza nel lavoro. ... per l'assunzione di milleseicentocinquanta allievi agenti della Polizia di Stato. L’art. Si procede, tuttavia, al pagamento sostitutivo del congedo ordinario qualora, all’atto della cessazione del rapporto di lavoro, il congedo spettante non sia stato fruito ovvero esso non sia stato fruito per decesso, per cessazione dal servizio per infermità o per dispensa dal servizio del dipendente disposta dopo il collocamento in aspettativa per infermità (art. n.18/2019 Seg. Riposo settimanale L’autista che svolge un autotrasporto internazionale può svolgere due periodi di riposo settimanale ridotto consecutivi fuori dallo Stato in cui ha sede l’azienda “a condizione che, nel corso di quattro settimane consecutive, egli effettui almeno quattro periodi di riposo settimanale, di cui almeno due sono periodi di riposo settimanale regolari”. 14, co. 8, d.P.R. Con circolare 333.A/9801.B.210 del 9.3.1990 della Direzione Centrale del Personale (ora per le Risorse Umane) è stato espressamente chiarito che il riposo settimanale resta assorbito dal congedo straordinario o dall'aspettativa per motivi di salute, e pertanto il dipendente che si ammali nel giorno del riposo settimanale non ha diritto al recupero. – GeneralitàIl periodo annuale di ferie retribuite, che nell’ambito del pubblico impiego viene denominato congedo ordinario, è un diritto irrinunciabile e, pertanto, di norma non è monetizzabile. 1. 3/1957, l’art. n. 300/A/3530/18/113/2 Roma, 30 aprile 2018. L’assenza dal servizio, però, non si riferisce unicamente ai periodi destinati al riposo ma riguarda, altresì, impegni che coinvolgono aspetti familiari e sociali del dipendente. 254/1999 ed art. 8 dell’A.N.Q. Non basta l’autorizzazione telefonica per le perquisizioni antidroga 63, L. 121/1981 il personale della Polizia di Stato ha diritto ad un giorno di riposo settimanale che, ove per particolari esigenze di servizio non possa essere usufruito nell’arco della settimana, può essere recuperato entro le quattro settimane successive; in maniera analoga, qualora presti servizio in un giorno festivo non domenicale, il personale medesimo ha diritto di godere di un giorno di riposo stabilito dall’Amministrazione entro le quattro settimane successive.È compito dell’amministrazione verificare che i riposi vengano recuperati nei termini previsti, atteso che il dipendente non può in nessun caso rinunziarvi. Il personale che fruisce di riposo settimanale o di un periodo di congedo ordinario di durata non inferiore a 6 giorni, non Tale diritto non si matura, invece, durante la sospensione cautelare dal servizio, né durante l’aspettativa speciale prevista per la procedura di transito del dipendente ad altri ruoli o Amministrazioni dello Stato, e neppure nell’aspettativa concessa al personale permanentemente non idoneo in modo parziale al servizio durante la procedura del riconoscimento della dipendenza da causa di servizio.Ai sensi dell’art. Per il personale con oltre 25 anni di servizio, almeno uno degli scaglioni non può essere inferiore ai 20 giorni. Le assenze dal servizio del personale della Polizia di Stato. Il giorno di permesso va fruito obbligatoriamente perchè a pagarlo è l’INPS e non il datore di … medesimo.Per “giorni lavorativi effettuati” devono intendersi non solo i giorni in cui si è materialmente prestato servizio, ma anche quelli di legittima assenza dal servizio e pertanto equiparati al servizio medesimo a tutti gli effetti; per giorni lavorativi effettuati si intendono dunque anche il riposo settimanale, i giorni di congedo ordinario o straordinario, i giorni di aspettativa per infermità, i giorni di permesso sindacale, eccetera.L’art. Franco gode del riposo settimanale sabato 14 settembre; dato che il calcolo della media parte dall’ultimo giorno di riposo settimanale fruito, quindi dal 14 settembre, si deve procedere a ritroso nei 13 giorni precedenti: in questo arco di tempo Franco deve aver goduto di almeno un altro giorno di riposo. 18, co. 1, d.P.R. Il diritto a fruire del congedo di cui... Concorso 1211 posti da Vice Sov., pari al 70% delle vacanze nel ruolo al 31.12.2018, riservati agli Ass. – Obbligo di indennizzo a seguito di revoca o interruzione del congedoAl personale a cui, per indifferibili esigenze di servizio, venga revocato il congedo ordinario già concesso compete, sulla base della documentazione fornita, il rimborso delle spese sostenute successivamente alla concessione del congedo stesso e connesse al mancato viaggio e soggiorno (art. 8 Co. 2 ); 1. 57, d.P.R. La materia è stata compiutamente illustrata nella circolare esplicativa n. 333/A/9807.B.6 del 24.1.2003, dove viene fatto esplicito riferimento anche alla disciplina applicabile al personale impiegato in turni di servizio non continuativi.CONGEDO ORDINARIOL’istituto del congedo ordinario autorizza il dipendente alla fruizione di un periodo di riposo – di durata proporzionale all’anzianità di servizio e alle diverse tipologie di distribuzione dell’orario di lavoro – per consentirgli il recupero delle proprie energie psico-fisiche.Considerato costituzionalmente un diritto indisponibile e irrinunciabile, il congedo ordinario garantisce anche l’interesse dell’Amministrazione a ottenere una prestazione lavorativa più efficiente.Tale istituto nasce dalla necessità di contemperare il diritto del singolo con le esigenze di servizio di cui deve farsi carico il dirigente dell’ufficio nel programmare i turni di congedo.Durata e modalità di fruizioneL’art. 170/2007); le restanti quattro giornate di riposo legge devono essere fruite inderogabilmente entro l’anno cui si riferiscono.In base all’art. 395/1995). 36, co. 3, della Costituzione dove è affermato che il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite e non può rinunziarvi. 17 A.N.Q. In questa ipotesi sarà cura del dirigente, in relazione alle esigenze organizzative dell’ufficio, far fruire il congedo ordinario maturato ma non goduto al rientro del dipendente in servizio. Il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri lo ha ribadito il 19 marzo con una nuova circolare, ad integrazione della precedente del 2013, con la quale venivano disciplinate le modalità applicative relegandole a “casi eccezionali” comunicati con 48 ore di anticipo. 59, d.P.R. 1, co. 1, lett. Al personale impiegato in turni continuativi, qualora il giorno di riposo settimanale o il giorno libero coincida con una festività infrasettimanale, è concesso un ulteriore giorno di riposo da fruire entro le quattro settimane successive. L’istituto del permesso breve è stato introdotto, per la Polizia di Stato, dall’art. • dopo il riposo settimanale non può effettuarsi il turno ricadente nella fascia oraria 00-07; • tra un turno e l'altro devono intercorrere non meno di 11 ore (Art. RIPOSO SETTIMANALEIl diritto al riposo settimanale per la sua importanza sociale, etica nonché storica è stato sancito dal legi­slatore nell’art. RIPOSO SETTIMANALE Il diritto al riposo settimanale per la sua importanza sociale, etica nonché storica è stato sancito dal legislatore nell’art. Il computo viene effettuato sulla base delle annualità e, nell’anno di assunzione o di cessazione dal servizio, la durata del congedo ordinario è determinata in proporzione ai dodicesimi di servizio prestato, considerando a tutti gli effetti come mese intero la frazione di mese superiore a 15 giorni (art. Ebbene, un Assistente Capo Coordinatore in servizio presso il Distaccamento Polizia Stradale di Sapri (SA) era programmato (come da pianificazione settimanale dei servizi) ad espletare turno 7-13 nella giornata di sabato 25 aprile u.s. (festivo infrasettimanale) ed a norma delle vigenti disposizioni tale collega avrebbe poi potuto recuperare, nelle settimane successive, la predetta giornata di … spetta la normale retribuzione, esclusi i compensi per prestazioni di lavoro straordinario e le indennità che non siano corrisposte per dodici mensilità. 14 d.P.R. Per gli operatori dell’autotrasporto, riguardo il risposo settimanale dei conducenti, il mese di aprile si è concluso con una notizia che si potrebbe così racchiudere: “il riposo non sa da fare”. 395/1995 il congedo ordinario può essere autorizzato, a richiesta del dipendente e compatibilmente con le esigenze di servizio, scaglionandolo in quattro periodi entro il 31 dicembre dell’anno cui il congedo si riferisce, dei quali uno almeno di due settimane nel periodo dal 1° giugno al 30 settembre.